Quanto tempo dura un trasloco internazionale?

Un trasloco internazionale è molto diverso da un trasloco locale o nazionale. Entrano in gioco molti fattori in più e questo determina un allungamento delle tempistiche.

In questo articolo scoprirai i fattori che ci sono in gioco quando si parla di traslochi internazionali e quanto tempo prima del trasloco effettivo è necessario richiedere un preventivo.

Questione di organizzazione

quanto dura trasloco internazionale

Generalmente è consigliabile richiedere un preventivo e scegliere l’azienda di traslochi almeno 3 mesi prima del trasloco.

E sì perché nel trasloco internazionale non andiamo a spostare solamente della merce, ma si tratta di un vero e proprio cambiamento della vita.

Nel senso stretto di merci e beni personali, la principale differenza la fa la distanza e il mezzo di trasporto. Se per un trasloco nazionale o europeo si può utilizzare un camion, quando si parla di traslochi intercontinentali normalmente il trasporto avviene via mare (su navi container) o su aerei cargo.

In entrambi i casi la prenotazione del viaggio deve essere effettuata molto prima. Tra l’altro entrano in gioco altri fattori come la possibilità di avere contenitori adibiti solo al tuo trasporto o approfittare di quelli che vengono chiamati trasporti groupage, ovvero container nel quale sono stipate le merci di più traslochi (e qui è necessario aspettare di più per trovare “l’incastro giusto”).

La modalità groupage, se non si trasportano grossi volumi di merci, ha il vantaggio di condividere le spese del trasporto e quindi di non accollarsi la spesa per tutto il container.

Cosa fare in questo periodo?

In questo periodo il nostro consiglio è quello di cominciare a prepararti prendendo alcune decisioni. Anzi, se possibile, cerca di prendere queste decisioni prima di richiedere un preventivo (magari con un sopralluogo che stimerà metri cubi e costi per il trasloco).

  • La prima cosa è scegliere cosa portare e cosa NON portare. Per questi ultimi oggetti cerca di capire se dovrai smaltirli o se vuoi regalarli a qualcuno;
  • Comincia a richiedere documenti che poi ti potranno essere in futuro (come il diploma della scuola del figlio, piuttosto che attestati od altro) prepara quindi una cartella e inserisci tutto dentro;
  • Mantieni tutti i documenti relativi al trasloco, come inventario, preventivo ecc., in un unico posto facile da raggiunger;
  • Se hai un animale domestico, comincia a pensare anche al suo di trasporto. Per questo abbiamo scritto un articolo dedicato che trovi qui: trasporto di animali domestici e trasloco;

Alcuni fattori che influenzano le tempistiche di un trasloco

Oltre all’organizzazione e al trasporto ci sono poi fattori riguardanti di più l’abitazione scelta. Come ad esempio:

  • Piano dell’appartamento: se molto alto e senza ascensore, è sicuramente previsto l’uso di una scala esterna che deve essere prenotata;
  • Zona di carico e scarico: molto spesso i furgoni e i camion delle aziende di traslochi non riesco ad accedere direttamente al portone di una casa (vedi borghi storici o centro città). L’azienda dovrà richiedere permessi ZTL o permessi di occupazione del suolo pubblico e così via;
  • Traslochi sulle isole italiane e non: se l’abitazione si trova su una piccola isola ci sarà anche un ulteriore passaggio da tenere a mente.

Lo smontaggio e l’imballo di mobili e masserizie di solito viene effettuato in uno massimo due giorni a seconda della merce presente in casa, ma se la destinazione sono ad esempio gli Stati Uniti, molto probabilmente il container sarà portato in un magazzino o in un luogo di transito prima di essere imbarcato. Idem a destinazione.

Durata di un trasloco: conclusioni

Abbiamo capito quindi che un trasloco internazionale ha una durata ben diversa da un trasloco locale.

I fattori di maggior importanza per la determinazione del tempo sono dati innanzitutto dalla “distanza” e quindi dalla nazione verso la quale hai deciso di traslocarti. Se si tratta di un trasloco intercontinetale, dovrai richiedere un preventivo almeno 3 mesi prima, in quanto subentreranno una serie di aspetti burocratici quali trasporto scelto, gli adempimenti burocratici, le formalità doganali e così via.

Per non parlare poi del trasloco vero e proprio, che nel caso di traslochi nazionali può essere sbrigato nel giro di pochi giorni, mentre in un trasloco internazionale ha comunque diversi giorni di viaggio in mezzo, che può comprendere anche delle soste in magazzino.

Se stai decidendo se e come traslocare, ti consigliamo di leggere l’articolo sul come e quando richiedere un preventivo per un trasloco.

Scrivi un commento

Condividi l'articolo sui tuoi Social

Grazie per aver condiviso questo articolo!
Seguici sui nostri social per rimanere aggiornato sul mondo Bliss!